venerdì 6 ottobre 2017

Riciclo avanzi di lana - Nella coperta log cabin ricordi sul filo delle emozioni



Ci sono lavori dove sentimenti ed emozioni si alternano tenendo vivi i ricordi del passato e arrivano fino a noi per scaldarci il cuore...








Avanzi di lana di varie fattezze e colori giacevano inutilizzati in un cassetto, un maglione, una sciarpa, chissà quante idee erano uscite da quei fili....da qui l'idea d riutilizzarli per creare qualcosa che ricordasse  una persona che non c'è più.

In realtà non amo molto le coperte lavorate con avanzi di lana o cotone ma questa tecnica trovata in rete mi è piaciuta da subito.

"Log Cabin" si chiama questo metodo  che può essere ai ferri o come nel mio caso ad uncinetto e prende il  nome dalle capanne di tronchi, piccole strutture costruite con tronchi d'albero nell'800  in America.

Il lavoro a crochet (uncinetto) procede tutto a mezzo punto alto, ogni piastrella consiste in una centrale che io ho creato con una catenella  base di 13 catenelle, e circa 15 righe (ma quello lo decidete voi).
Per unirle ho volutamente lasciato ben visibili i punti cuciti con l'ago per la lana.

Ci sono vari schemi da seguire in base al risultato che si vuole ottenere quindi vi consiglio di cercare in rete "log cabin uncinetto o ferri," troverete molti tutorial e spiegazioni e  senz'altro quello che fa al caso vostro. 

Personalmente si è aperto un mondo proprio per le svariate possibilità di schemi, disegni e colori che nell'insieme rendono il risultato molto attuale.


Buon lavoro e...alla prossima!









giovedì 20 luglio 2017

Collane tubolari a uncinetto con accessori di recupero



Come mi capita ogni anno questo é il periodo che dedico maggiormente al crochet, poco impegnativo  e che può diventare un passatempo anche in vacanza visto che il materiale consiste solo in un gomitolo ed un uncinetto.

Quello che vedete nella  foto seguente  è un lavoro in cui ho dato spazio anche alla fantasia del riciclo; avendo questa mania di buttare pochissimo (o perlomeno non prima di un'accurata analisi di ciò che potrei riutilizzare),  ho arricchito questa collana tubolare con qualche  particolare di metallo dorato fra cui una catena e delle fibbie recuperate da una vecchia borsa.

Per la collana tubolare ho usato   un uncinetto n. 3 e circa 50 gr. di cotone blu di medio spessore  lavorandolo come segue:

- dopo aver creato un "anello magico" ho avviato cinque catenelle, ho chiuso il cerchio con un bunto bassissimo agganciando l'ultima catenella alla prima, dopodichè ho cominciato a lavorare in tondo con dei punti bassi, fino ad arrivare alla lunghezza desiderata.
Ho inserito e poi fissato con dei piccoli punti il materiale metallico dopodichè ho avvolto il tubolare nel modo desiderato.

Piccolo "escamotage" per le cuciture: perché risultino invisibili potete usare lo stesso cotone della collana estraendo uno dei fili che così sottile entrerà facilmente nell'ago.







La seconda invece è stata lavorata in modo da creare delle piccole corolle che ricordano delle palline; il metodo è lo stesso spiegato nel post precedente; per questa ho usato un cotone di vari colori che ho trovato al mercato, molto colorato ed estivo si addice alla stagione,  motivo per cui io non ho saputo resistere e voilà!




Alla prossima e buone vacanze a tutti!

mercoledì 28 giugno 2017

Recuperare le rimanenze dei gomitoli - Corolle a crochet per una fresca collana d'effetto


Come mi succede ogni anno il caldo di questi giorni ha frenato qualsiasi ispirazione creativa, ma non è mai detto perchè le idee e le occasioni migliori si presentano quando meno ce lo aspettiamo!

L'idea di questa collana in realtà non è propriamente mia o perlomeno non del tutto.

Mi trovavo poco tempo fa in vacanza al mare quando sono rimasta colpita da una collana indossata da una giovane ragazza che l'aveva ricevuta in regalo, ragazza a cui naturalmente  ho chiesto di poter guardare la collana da vicino.

Mi è piaciuta subito, di grande effetto perchè lavorata con cotone sfumato che in maniera regolare in vari punti si arricchiva con delle sfere.

Tornata dalla vacanza ho cercato in rete e ho trovato qualcosa di simile che naturalmente ho personalizzato come segue.


Innanzitutto ho usato del cotone avanzato da due gomitoli, uno dal filo più sottile e  di un rosso più acceso, l'altro più spesso e di colore bordeaux.

Ho iniziato con 5 catenelle e nella terza partendo dall'uncinetto ho lavorato 7 maglie alte; dopodichè ho chiuso la corolla con una maglia bassissima. 

Ho continuato con 10 catenelle e sempre nella terza dall'uncinetto ho lavorato 7 maglie alte, quindi ho chiuso di nuovo la seconda corolla con un punto basso...e via così  fino a raggiungere la lunghezza desiderata, dopodiché  ho chiuso la collana con un punto basso.



Visto che il lavoro è molto semplice e non richiede troppo impegno ne ho fatte altre due una con il solo cotone rosso acceso e l'altra con quello bordeaux in modo da poterle abbinare insieme (risultano leggerissime) o separatamente...e questo è il risultato!




Non trovate che si adattino perfettamente a questi pantaloni?










Ora buon lavoro e ...date spazio alla vostra fantasia!!!


Alla prossima....


mercoledì 24 maggio 2017

Recuperare vecchie collane e bigiotteria


E' un pò di tempo che non scrivo e questo naturalmente mi dispiace, ma durante questi mesi sono successe  tante cose che mi hanno portata un pò lontana da qui con i pensieri; nuove situazioni si sono intrecciate tra loro producendo dei cambiamenti anche positivi e questo mi infonde sicuramente nuove energie per scalare nuove vette e solcare nuovi mari...anche e soprattutto in senso creativo...

A proposito di  "intrecci" questo che pubblico è uno dei miei ultimi esperimenti in fatto di recupero; una  cara amica mi aveva regalato queste collane che appartenevano alla sua mamma che purtroppo non c'è più, cose semplici com'erano semplici le donne di una volta,  che nella loro compostezza riuscivano ad indossare tutto con garbo ed eleganza.

Così,  per ridare a questa bigiotteria nuova vita ho pensato di cambiarne il colore e di unirle fra loro, un medaglione che avevo recuperato da una mia vecchia collana ha completato il lavoro.

E questo è il risultato!











Alla prossima!

mercoledì 15 marzo 2017

Decoupage pittorico e materico su tela con stucco e foglia d'argento


Decoupage pittorico e materico su tela con stucco e foglia d'argento.


Dedicato ad Enza...







Se un giorno non mi vedessi più varcare la soglia della porta
come sono solita fare,
alza gli occhi al cielo turchese di un nuovo giorno
e cercami fra le stelle che accendono la luce della volte celeste,
fra le odoroso ginestre gialle che incorniciano le nostre colline.
Cercami negli occhi di chi ami.
Cercami nel silenzio del tuo Cuore.
Stephanie Sorrel




martedì 10 gennaio 2017

Tela materica - Singing in the rain





Sarà che amo la pioggia ma questo progetto è stato amore a prima vista; l'idea poi di contrapporre un colore acceso come il rosso all'atmosfera plumbea e quindi dalle tonalità grige è nata dal fatto che spesso si pensa che chi preferisce questo tempo sia una persona triste ma, almeno per quanto mi riguarda, non è proprio così, anche se talvolta questi stati d'animo così diversi si possono alternare.
Il progetto è stato creato con tovagliolo in carta di riso di Stamperia (utilissimo avere già una base tracciata per chi come me non sa disegnare); a seguire decorazione materica e pittorica.













Buon Anno Nuovo a tutti!

domenica 11 dicembre 2016

Il borgo delle lavandaie - Scorcio presepe su tegola



Il mio borgo su tegola ultimato...








E il mio presepe al completo....




Anche per quest'anno ce l'abbiamo fatta...a tutti voi un sereno Natale!

Post in evidenza

Ambientazione per presepe su tegola: "Il borgo del fornaio"

Anche se la mia creatività spazia nei vari campi, ricreare ambientazioni, soprattutto su tegola, rimane la mia principale passione. Quel...